Sport all'aria aperta

Sport all’aria aperta: i consigli del fisioterapista

Sport all’aria aperta: perché é preferibile?

Sport all'aria aperta_bici
Sport all’aria aperta_bici

Bel tempo e giusto tepore sono manna per il nostro corpo e la nostra salute, quindi nella e con la stagione estiva miglior scelta è quella di accingersi a svolgere gli sport all’aria aperta, invece di rinchiudersi in palestre o stanze delle proprie case adibite per gli allenamenti

Quindi per donare a muscoli, articolazioni ed ogni altra parte del corpo i giusti benefici si può praticare sport all’aria aperta e magari immersi nella natura cosicché la giusta essenza salubre di essa apporti benefici a tutto il nostro corpo.

Il vero segreto per vivere bene ed in salute è uscire dalla propria casa e godere della natura al di fuori. Perché ovunque si traggono benefici, respirando aria pulita, magari scegliendo di visitare e praticare nei “polmoni verdi” in città. Perché l’unica vera attività fisica che realmente ci farà sentire bene è quella che si pratica all’aria aperta, per apportare benefici anche alle nostre vie respiratorie, permettendo salubri e pulite inspirazioni ed espirazioni per garantire al nostro corpo di incamerare le uniche forze che possono far sentirci meglio con e nel nostro corpo.

Sport all’aria aperta: i benefici fisici…e non solo!

Se si vuole correre un po’, bisogna scendere dai tapis roulant e da casa, dirigendosi, magari a piedi, in luoghi in città, ancora “puliti”, per regalare un toccasana reale alla propria salute, magari se non correndo, marciando o almeno passeggiando svelti, perché i benefici fisici e morali sono tanti!e così è meglio esporli nel dettaglio, iniziando con i fisici:

  • Diminuiamo e modelliamo la massa grassa
  • Rendiamo le articolazioni agili e flessibili( dati i continui movimenti che possono rimanere allenate e non essere vittime di dolori e fastidi per l’inattività.
  • Aumentiamo il rifornimento di: ossigeno nel corpo, facilitandone il ricambio, produzione di vitamina D, indispensabile per assorbire calcio e fosforo

Arrivando a quelli morali:

  • Il nostro stato d’animo migliora ed è più solare
  • Quindi aumenta la carica di e soprattutto la tendenza all’ottimismo
  • Questa tendenza aiuterà anche nell’autovalutazione, infatti inizieremo a considerarci benevolmente
  • Tanto bene verso se stessi aiuta anche a sorridere agli altri e quindi impariamo valori importanti per l’essere sociale come: “ Fiducia, resistenza davanti alle difficoltà, essere solidali ed altruisti con gli altri.”, favorendo magari nuove conoscenze ed aumentando e migliorando il nostro essere sociale.

 

Sport all’aria aperta: i consigli del dott. Ippolito

Questi i benefici, adesso passiamo alle attività consigliate:

  • Importante è svolgere il giusto riscaldamento prima di iniziare l’esercizio, magari allungando quei muscoli che spesso utilizziamo poco.

Fisiorihabilita consiglia:

  • La bicicletta: ovviamente quest’attività è limitata solo a chi possiede questo mezzo di trasporto e di genere soprattutto non elettrico. Ovviamente nel rispetto del codice stradale e magari ne beneficerà anche lo stato d’animo, non solo perché mens sana in corpore sano, ma anche perché la mente tramite l’esercizio in piena città può divagare e distrarsi.
  • Il nuoto: magari con il bel tempo è consigliabile non svolgerlo completamente indoor ma cercare piscine all’aperto ed allo stesso tempo ben attrezzate per l’attività fisica, provando ad allenarsi nel “nuoto di fondo” per aumentare la propria resistenza fisica e polmonare, oltre all’aerobico nel nuoto più veloce con poche vasche realizzate in poco tempo. Magari per chi può nuotare anche a mare è importante, dato che il ritrovarsi in un ambiente non del tutto ma sempre un po’ vincolante date correnti e composizione chimica dell’acqua, aiuta ad allenare il nostro corpo nonostante tutto.
  • La corsa: per svolgere bene l’esercizio ed ottenere risultati compiaciuti e compiacenti bisogna focalizzare l’attenzione nella resistenza dell’esercizio, magari riuscendo a percorrere tanti metri, o anche chilometri, correndo o a passo svelto ed andante, quasi marciante.

Abbiamo riportato sport solo individuali ma anche quelli di squadra, ovviamente, sono importanti per bruciare e restare in allenamento. Come qualsiasi altra attività motoria estiva all’aria aperta che sia un’ipotesi che regga la suddetta latina tesi, capoverso, delle Satire di Giovenale. Che magari, la mens sana aiuti anche a capire i limiti fisici da non oltrepassare per non rischiare di sentirsi male.

Con il caldo non si scherza, quindi siate sportivi ma responsabilmente.

 

Eugenio Fiorentino

 

Condividi la tua opinione