I benefici del sole: i consigli del fisioterapista

I benefici del sole su ossa e muscoli: i consigli del fisioterapista

I benefici del sole in estate: l’importanza della vitamina D

benefici del sole
benefici del sole

Finalmente. É arrivata l’estate! Peccato che a pensarci bene possa esserci tanto, forse troppo, caldo per via del sole che può fare da padrone e principale attore della stagione.

Quindi, ora il pensiero va al fisico: può sopportare tutto questo calore e la medesima esposizione al sole? In molti potrebbero essere scettici ma perché non sono bene a conoscenza di quanto il sole regali al corpo tanti benefici, non solo estetici.

Perché è possibile unire l’utile al dilettevole, siccome, con la volontà di voler regalare al nostro corpo un colorito dorato, tipico dell’abbronzatura, possiamo mascherare questa con un rifornimento energetico di vitamina D. Importante è fare questa scorta di nuova energia, dato che questa vitamina si trova in pochi alimenti, come l’olio di fegato di merluzzo, salmone, aringhe, tuorlo d’uovo, fegato, latte, verdure a foglia verde. Tutti questi alimenti, normalmente possono non essere graditi in una dieta alimentare, immaginarsi come con il caldo estivo possano rivelarsi pesanti da assumere per colmare il gap del fabbisogno necessario della vitamina, quindi è consigliabile permettere che le nostre ossa si rigenerino con i raggi del sole.

Importante è favorire questa produzione, dato che in alcune fasce d’età è più difficile acquisire o produrre tale vitamina. Bisogna avere in considerazione anche l’età, poiché è provato, scientificamente, come questa produzione si rallenti e diminuisca raggiunta l’età di 65 anni, quindi è importante fare la giusta “scorta”, perché salvaguarda la propria salute e quella delle ossa che con l’avanzare dell’età vanno incontro ad essere fragili con osteoponia e/o osteoporosi.

Purtroppo l’alimentazione è solo un palliativo per la produzione, perché gli studi scientifici hanno dimostrato che: “Esporre viso, braccia e gambe al sole per 15/30 minuti tra le 10:00 e le 15:00 è sufficiente affinchè la pelle sintetizzi un’adeguata quantità di Vitamina D.”

I benefici del sole: dalla pelle ad ossa e muscoli

benefici del sole su ossa e muscoli
benefici del sole su ossa e muscoli

Per chiarezza, non c’è corrispondenza tra livello di abbronzatura tipo e produzione della vitamina D: essa varia in base al corpo d’ognuno, non semplicemente per la carnagione di ciacuno, questo perché la pelle può risentire troppo dell’esposizione al sole, quindi non c’è connessione tra abbronzatura raggiunta e produzione ottenuta nel proprio corpo, perché si sa, la scienza non può e non va generalizzata.

Questa ci viene incontro classificandoci e spiegandoci i fototipi base cosa rischiano o come reagiscono al sole, in modo che si possa porre rimedio con la giusta ed adeguata protezione solare, per non esagerare con creme abbronzanti o acceleranti. 

E` risaputo che il sole ha da sempre regalato effetti benefici ad un qualsiasi corpo, e soprattutto se questo è provato da danni e contraccolpi fisici.

Il consiglio del dott. Ippolito, in qualità di fisioterapista, è di prendere il sole in modo che come dei pannelli fotovoltaici il nostro corpo prenda la giusta potenza e la trasformi poi in energia elettrica per il proprio moto ed i propri benefici salutari e corporei. Non c’è nulla di meglio che il rigenerarsi alla luce del sole o immersi in acqua o avendo riflesso della prima nella seconda.

Sfruttando questo nuovo e salubre supporto energetico non solo l’apporto energetico grazie all’assunzione di cibo e/o bevande è importante, anche il sole fa la sua parte, perché con il suo calore stimola nel nostro corpo processi energetici ed energizzanti importanti, ma allo stesso tempo donare, con il suo tepore, un giusto relax a muscoli ed articolazioni, anche semplicemente distesi su un lettino, presso il bagnasciuga, affinché la brezza marina permetta di rilassare un corpo spesso in  tensione.

Importante però è il non dover rischiare un’insolazione quindi alternando momenti di distensione al sole ad attimi in acqua per il refrigerio.

Un’esposizione corretta al sole, aiuta a lenire il dolore delle ossa, allevia le contratture e i dolori muscolari ed è un ottimo alleato contro il dolore derivante da malattia infiammatorie come l’artrite.

Inoltre, l’esposizione al sole favorisce il rilassamento muscolare, oltre a incidere positivamente sulla mobilità delle articolazioni. Un consiglio pratico: meglio esporsi tra le 8 e le 11 e dalle 16 in poi, moderatamente ed aumentando col passare dei giorni.

Eugenio Fiorentino

 

 

Condividi la tua opinione