mal di schiena in gravidanza e fisioterapia

Gravidanza e mal di schiena: il supporto del fisioterapista

Gravidanza: come cambia il corpo

mal-di-schiena-in-gravidanza
mal-di-schiena-in-gravidanza

Festa della mamma, 9 maggio 2021…

Mettere al mondo una creatura, un figlio é raccontato da molte delle mie pazienti come l’evento più bello che possa esistere, ma anche un’esperienza in cui il corpo si rimette completamente in gioco, trasformandosi per accogliere una nuova vita.

Essere in dolce attesa vuol dire ospitare una creatura, un pezzetto di sé, nel proprio grembo, quindi sovraccaricare di un peso fisico il corpo. Tralasciando i notevoli cambiamenti ormonali.

Mese dopo mese il pancione cresce per ospitare il feto che cresce sempre più, gravando sul fisico per la futura mamma che registra i primi dolori a carico delle gambe, con notevoli modifiche a livello del bacino, della pelvi, e per resistere al peso dovrà cercare di strutturare dei compensi muscolari.

Gravidanza e fisioterapia: come combattere il dolore alla schiena

gravidanza e postura
gravidanza e postura

In questa fase della vita di una donna, quale può essere l’intervento del fisioterapista?

In Fisiorihabilta siamo pronti a consigliare, supportare e sostenere le donne in gravidanza, aiutandole a vivere al meglio questa fase bella e delicata, intervenendo manualmente e non solo per poter alleviare i dolori presenti soprattutto a livello lombare, e non solo.

Non dobbiamo dimenticare, infatti, che lo spostamento inevitabile del bacino implica un riadattamento della postura in generale, creando scompensi, appoggi errati, stanchezza e difficoltà nel compiere i soliti movimenti: la gravidanza sposta il peso in avanti  e muta il centro di gravità

In questi casi, sempre che le condizioni generali della paziente lo consentano, è necessaria la terapia posturale, perché con dolcezza bisogna ridare la giusta lunghezza alla colonna.

Importante è il ridurre la tensione lungo questa per sé e per la crescita del feto. Per cui prima di doversi accorgere di come la postura peggiori la si può iniziare a regolare in modo che accompagni ogni movimento, causando minore mal di schiena o tensione.

Cosa può fare il fisioterapista nello specifico?

  • Intervenire “preparando” la colonna vertebrale alla crescita del “pancione”, per mantenere una postura corretta in gravidanza, ed evitare che i dolori lombari diventino insostenibili
  • Aiutare con tecniche apposite la futura mamma a prevenire la diastasi dei muscoli retti addominali
  • Intervenire per contrastare crampi e gonfiore agli arti inferiori
  • Insegnare alla futura mamma a mantenere elastica la muscolatura addominale attraverso esercizi specifici di respirazione
  • Dare alla futura mamma le prime indicazioni per la gestione del post parto.

Eugenio Fiorentino

Condividi la tua opinione